WEB_storia di un sasso2

Storia di un sasso

Mrc Narrativa illustrata

“Un tempo ero un Sasso
ed è con un certo orgoglio che mi presento.
Appartengo alla più antica stirpe di abitanti
del nostro pianeta, anzi, vi dirò di più: io sono
proprio un pezzetto del nostro pianeta.
Sono la Terra stessa, quando fu scagliata
nell’Universo da un’esplosione cosmica
e ancora non sapeva di esistere…”

Ogni sasso è diverso da un altro e ha una storia da raccontare. A guardar bene, osservandone le venature, si possono scovare al suo interno tracce della sua vita di montagna, e percorrendone la forma, si possono immaginare i suoi giorni da roccia, le sue peripezie da sasso, le sue attese da granello. In ogni stadio della sua vita, un sasso sa già che rinascerà all’infinito con un’identità geologica diversa nella forma e uguale nella sostanza, in un eterno ciclo vitale fatto di lente trasformazioni e di interminabile pazienza.

Trovare un sassolino per terra e stringerlo tra le mani vuol dire stringere un pezzetto della Terra e imparare a conoscerla più da vicino, con la consapevolezza che ogni cosa, anche la più piccola e apparentemente immobile, fa parte di un inesauribile viaggio dell’Universo.

Quarta di copertina di Barbara Baldi

“Una metafora sulla vita che, attraverso le peripezie di un piccolo sasso, racconta il continuo cambiamento che avviene in ciascuno di noi.”